Ma te ci sei su Feizbuk?

il 13-01-2012

,

Martina Sacchetti

Giorgio Comaschi

Giorgio Comaschi ritorna sul palco e al genere comico, stile che è all’origine della sua lunga carriera nel mondo dello spettacolo. E dopo i vari successi teatrali che l’hanno visto salire su palchi Italiani a esteri, torna con uno spettacolo di cabaret, dove l’artista e giornalista bolognese mette in scena un monologo sui tic nati in quest’ultimo decennio.

La comicità è quella diretta, trascinante, carica d’ironie e acute analisi sulla vita quotidiana. Si va dall’uso eccessivo delle sciarpe, ai riti delle cene del sabato sera, alle donne che guidano strampalatamente i Suv, fino ad analizzare in chiave comica e tagliente uno dei fenomeni più interessati che stanno influenzando la vita della gente: la Facebook dipendenza. Un fenomeno capace di entrare violentemente nella propria vita, invadendo qualsiasi spazio intimo, tra fotografie, situazioni sentimentali e numeri di cellulare.

I monologhi di Comaschi saranno cuciti insieme da musiche che fanno da stacco, e da un paio di canzoni in stile cabaret tradizionale, che egli suonerà con la chitarra.