Sonate Bach di fronte al dolore degli altri

il 05-12-2013

21.00

Intero 16,00 €

Virgilio Sieni

Virgilio Sieni

Coreografie di Virgilio Sieni

Giulia Mureddu, Sara Sguotti, Jari Boldrini, Nicola Cisternino Musica J.S. Bach ( Tre Sonate per viola e pianoforte) Immagini video tratte da “ I cani e i bambini di Sarajevo ( 1994) di Adriano Sofri Costumi Giulia Pecorari, Giulia Bonaldi Una produzione Comune di Siena - Assessorato alla Cultura, Comune di Firenze - Assessorato alla Cultura, Compagnia Virgilio Sieni In collaborazione con Fondazione Scuola di Musica di Fiesole O.N.L.U.S., Festival Chiassodanza, RED Festival Reggio Emilia Danza CANGO - Cantieri Goldonetta Firenze In collaborazione con AterDanza Emilia Romagna

Undici coreografie che deflagrano nel gesto del dolore e della pittura, e ci rammentano altrettanti avvenimenti tragici accaduti nei conflitti recenti: Sarajevo, Kigali in Rwanda, Srebrenica, Tel Aviv, Jenin, Baghdad, Istanbul, Beslan, Gaza, Bentalha, Kabul. Undici date emblematiche raccolte intorno agli undici brani che compongono le tre Sonate di J.S.Bach. Fotografie di corpi che si diluiscono attraversando la dinamica e la figura, cercando un approccio irrisolvibile all’orrore. La danza qui afferma lo sforzo di evocare da queste macerie di esistenza una bellezza impossibile e paradossale, da cesellare con lo strumento etico e politico per eccellenza: il gesto. L’attenzione torna quindi alla questione del corpo, al suo significato, alla sua complessità e attualità. La sola risposta che si offre è ancora quella rivolta allo sguardo del pittore del Trecento: la sublimazione della tragedia nella trasfigurazione artistica senza commento, che  coinvolge insieme l’umano e il sacro, il singolare e l’universale. Le undici danze che si succedono hanno l’aspetto di ballate; allo stesso tempo sono una continua dedica in memoria, riferita agli eventi che segnano iconograficamente il tessuto coreografico.